La prima edizione dell’atelier

Riconfigurare il contesto urbano.
Il doppio sguardo tra testo audiovisivo di non fiction e gli studi urbani

è il primo risultato di una collaborazione sperimentale che negli ultimi cinque anni ha messo in comunicazione gli studi sull’estetica del cinema documentario e gli studi urbani all’interno del Laboratorio di progettazione urbanistica del prof. Giovanni Caudo.
Lo scopo di questa giornata d’incontro, di studio e di riflessione è di rappresentare, esplorare, verificare un approccio e una prospettiva che trovano nell’incontro tra gli strumenti di analisi estetica del cinema e quelli di analisi e di pianificazione della città un possibile punto d’evoluzione sia sul piano della ricerca scientifica che su quello della didattica.

L’Atelier – per organizzare il quale è stata lanciata una call internazionale – si articolerĂ  intorno a una serie di proiezioni di film che saranno poi analizzati e discussi insieme agli autori e ai partecipanti.
Il programma si aprirĂ  con Our City, documentario di creazione della regista italiana Maria Tarantino dedicato alla cittĂ  di Bruxelles.
Ospite d’onore il fotografo e regista ungherese Guszatv Hamos – autore, insieme a Katja Pratschke, della formula del “photofit” -.
Emilia Rosmini presenterĂ  poi il suo Pantarei Pantanella, mediometraggio vincitore della call che ricostruisce le vicende intorno al complesso industriale della Pantanella, a Roma.
Al termine del pomeriggio saranno presentati alcuni dei video realizzati dagli studenti del Laboratorio di progettazione urbanistica come verifica e compimento del seminario sul cinema documentario.

L’evento di chiusura, organizzato in collaborazione con l’AAMOD – Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico sarĂ  dedicato allo studioso filemaker Marco Bertozzi che presenterĂ  il suo nuovo film Cinema Grattacielo dedicato al grattacielo di Rimini.

  • Atelier internazionale
  • 12.06.2018
  • ore 10.30
    aula Musmeci – Dipartimento di Architettura
    Via Aldo Manuzio, 68L

    ore 19.00
    Sala Zavattini – Fondazione AAMOD
    Via Ostiense, 106