Il giorno 16 gennaio 2019 si sono svolti i colloqui per l’assegnazione delle borse di studio per studenti meritevoli finanziate da Distretto tecnologico per le nuove tecnologie applicate ai beni e alle  attività culturali – DTC LAZIO (CUP PROGETTO: B86C18001220002), la Commissione ha stilato la seguente graduatoria:

1. Mancini Domitilla
2. Luciano Fabrizio
3. Lorè Immacolata
4. Pelletti Giulio
5. Annigoni Lorenzo
6. Falaschi Gianluca
7. Stefani Ilaria

Vengono assegnate le borse di studio a tutti e 7 i candidati.”


 

Prorogata la scadenza per l’invio della domanda di ammissione al 08/01/2019 in quanto il Master rientra tra i corsi che usufruiscono delle borse di studio messe a disposizione dall’INPS per i dipendenti di pubbliche amministrazioni.

Informazioni a questo link: https://www.inps.it/NuovoportaleINPS/default.aspx?itemdir=52289&lang=IT

Il Master dispone inoltre di otto borse del Distretto Tecnologico per i Beni Culturali della Regione Lazio.

La proposta formativa del Master intende promuovere un collegamento sistematico tra l’attività di insegnamento universitario di terzo livello e il tessuto socioeconomico rappresentato dal lavoro delle imprese specializzate nel settore, in possesso di una qualificazione testimoniata dai loro diversi curricula.
A questo scopo, diverse imprese specializzate nel campo della diagnostica strutturale e dei materiali, del restauro delle superfici architettoniche e del legno sono state direttamente coinvolte nell’insegnamento mentre altre imprese edili che hanno al loro attivo importanti cantieri di restauro architettonico hanno sponsorizzato l’attività del Master. Al fine di rendere più concreto il collegamento descritto, tutte le imprese citate si sono rese disponibili ad ospitare gli studenti del Master all’interno delle loro strutture per lo svolgimento della prevista attività di stages.
Tale reciproco coinvolgimento è in grado di valorizzare le due realtà della formazione e del lavoro rispondendo, da un lato, alle esigenze delle imprese che chiedono di incrementare i loro contatti con le strutture professionalizzanti della formazione universitaria e, dall’altro, alla domanda del fabbisogno formativo che, nello specifico settore di competenza del Master, è sempre più interessata alla verifica operativa dell’insegnamento universitario.
I risultati di queste sinergie potranno essere efficacemente indirizzati a favorire la crescita del paese nella direzione, da più parti auspicata di un rapporto sempre più stretto tra cultura e sviluppo che, nell’ambito di pertinenza del Master in questione, punta sul rilancio e sul recupero delle tradizioni costruttive locali e individua nella loro conoscenza approfondita e nella loro promozione economica, culturale e tecnica uno dei più significativi elementi di innovazione ascrivibili al patrimonio architettonico.

  • Master in Restauro Architettonico
  • 31.01.2019