Presentazione del volume

Borgate romane. Storia e forma urbana

di Milena Farina, Luciano Villani, Libria, 2017.
Intervengono: Luca Arcangeli, Francesco Bartolini.
Coordina: Marco De Nicolò.
Saranno presenti gli autori.

Nate in territori di frontiera tra la cittĂ  e la campagna, le borgate realizzate dall’Istituto Case Popolari dalla seconda metĂ  degli anni Trenta hanno conservato nel processo di espansione urbana una loro distinta identitĂ  e sono oggi tra i luoghi piĂą affascinanti e vitali della periferia romana. Seppur afflitte da profondi problemi, nonchĂ© prigioniere di antichi e mai del tutto sopiti pregiudizi, appaiono come isole dalle qualitĂ  e dalle risorse inaspettate nella marea urbanizzata della capitale. La bassa densitĂ , la generositĂ  degli spazi aperti e il loro rapporto misurato con il costruito, sono i caratteri distintivi delle borgate “ufficiali”, risultato di una fertile sperimentazione sulla cittĂ  in grado di riallacciarsi sia alla tradizione italiana del disegno urbano sia alle ricerche piĂą avanzate del Movimento Moderno. La vicenda delle borgate si intreccia inoltre con le vicissitudini delle persone che hanno attraversato e popolato Roma, nonchĂ© con la storia della formazione della sua vasta periferia. Tra stratificazioni e paesaggi urbani in continua evoluzione, a questa realtĂ  ci si può accostare ancora oggi in termini di scoperta. Il volume è arricchito di numerose foto storiche e dello stato attuale, di planimetrie, schemi compositivi e di un ampio e documentato regesto.

Milena Farina è architetto e ricercatrice in Progettazione Architettonica e Urbana presso il Dipartimento di Architettura dell’Università di Roma Tre. Nella sua attività di ricerca si è occupata in particolare dello spazio dell’abitare nella città moderna e contemporanea, pubblicando diversi contributi sul tema tra cui la monografia Spazi e figure dell’abitare. Il progetto della residenza contemporanea in Olanda (2012).

Luciano Villani è dottore di ricerca in Storia contemporanea all’Università di Torino e svolge attività di ricerca presso il Centre d’histoire sociale du XXe siècle (Université Paris 1 Panthéon Sorbonne). I suoi interessi vertono principalmente sulla storia urbana e la storia sociale. Ha pubblicato vari articoli e saggi, tra cui Le borgate del fascismo. Storia urbana, politica e sociale della periferia romana (2012). Attualmente è impegnato nel progetto di ricerca internazionale La ville informelle au 20e siècle.

Nel 2013 i due autori hanno curato la mostra Viaggio nelle borgate tra passato e presente. Case popolarissime e periferia pubblica di Roma, allestita a Roma presso il Palazzo della CiviltĂ  Italiana.

Luca Arcangeli è architetto e dottore di ricerca in Architettura e Costruzione presso il dipartimento DiAP della Facoltà di Architettura dell’Università “Sapienza” di Roma, dove svolge attività di didattica e ricerca. Per il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo ha redatto l’Inventario dell’archivio Giuseppe Nicolosi ed è curatore del volume Giuseppe Nicolosi. Scritti 1931-1976 (2012).

Marco De Nicolò insegna Storia contemporanea presso l’UniversitĂ  degli Studi di Cassino. Tra le sue pubblicazioni: Il 25 aprile dopo il 25 aprile. Istituzioni, politica, cultura (a cura di, con Paolo Carusi, 2017); Storia della Confederazione nazionale dell’artigianato (2016); L’ultimo anno di una pace incerta: Roma 1914-1915 (2016); Dalla trincea alla piazza: l’irruzione dei giovani nel Novecento (a cura di, 2011).

Francesco Bartolini insegna Storia contemporanea all’Università di Macerata. I suoi principali interessi di ricerca sono rivolti alla storia urbana e allo studio delle rappresentazioni della nazione. Tra le sue pubblicazioni: Roma borghese. La casa e i ceti medi tra le due guerre (2001); Rivali d’Italia. Roma e Milano dal Settecento a oggi (2006); Roma. Dall’Unità a oggi (2008); La terza Italia: reinventare la nazione alla fine del Novecento (2015).

  • Presentazione di volume
  • 12.01.2018
  • ore 17.00
    Biblioteca di storia moderna e contemporanea
    Palazzo Mattei di Giove
    Via Michelangelo Caetani, 32
    Roma