Questo è il terzo volume della serie Al cinema con l’architetto. Film visti e commentati da Ghisi Grütter, Timìa edizioni, Roma 2017/19, e pubblicati con il contributo del Dipartimento di Architettura dell’Università Roma Tre. Sono stati elaborati gli aggiornamenti, più o meno annuali, delle varie recensioni, confezionando in tal modo una sorta di “cofanetto” contenente anche commenti di studiosi di settori disciplinari diversi, con ottiche dissimili. In questo terzo volume è inserita una prefazione di Grazia Attili, Professore Emerito di Psicologia sociale presso l’Università La Sapienza di Roma, e come postfazione, un testo di Donatella Barazzetti, già Professoressa di Sociologia presso l’Università della Calabria. Così scrive l’autrice: «Il mio interesse per il cinema risale agli anni ’60 e ’70, quando i mezzi d’informazione visiva erano scarsi e la conoscenza delle città era filtrata dal cinema diventando una prerogativa, quasi esclusiva, dei cinéphiles. All’epoca mi resi conto che più si vedeva la città e più il film mi sembrava interessante. Solo di recente, grazie all’interattività della rete, ho cominciato a scrivere i miei commenti in alcuni siti. La possibilità di intervenire come pubblico mi ha spinto a condividere riflessioni, pensieri e impressioni sui film, man mano che li vedevo. In quest’ultima pubblicazione ho raccolto le recensioni dei film visti dall’ottobre del 2017 in poi. La scelta dei film qui presentati, quindi, lungi dall’essere esaustiva, rispecchia principalmente i miei gusti».

Saluti di
Giorgio Gosetti, direttore della Casa del Cinema
Francesca Jacobone, presidente Zètema

Interventi di
Donatella Barazzetti, sociologa e docente dell’Università della Calabria
Ghisi Grütter, architetto e docente dell’Università Roma Tre
Wilma Labate, regista e sceneggiatrice
Italo Moscati, scrittore e regista

Ghisi Grütter
Architetto e Professoressa di “Tecniche di rappresentazione” e di “Percezione e comunicazioni visive” presso il Dipartimento di Architettura dell’Università Roma Tre. Autrice di numerosi libri e saggi su tematiche inerenti la rappresentazione, tiene la rubrica “Disegno e immagine” sulla rivista on line “Ticonzero”, scrive micro-critiche in “DeA, donne e altri” e collabora a “XY digitale” e “Bookciack magazine”.

Donatella Barazzetti
Sociologa e Professoressa di “Politiche per le Pari Opportunità” presso l’Università della Calabria, è fondatrice del Centro interdipartimentale Women’s Studies “Milly Villa” e Presidente dell’Associazione Culturale Antonello Branca, regista documentarista scomparso una ventina di anni fa. Da alcuni anni si occupa di problemi inerenti al mondo della psichiatria partecipando a diversi progetti per l’integrazione sociale dei pazienti psichiatrici.

Wilma Labate
Regista e sceneggiatrice ha collaborato con la RAI fin dagli anni Ottanta, per poi realizzare i suoi primi lungometraggi tra cui “Ambrogio” nel 1992 e “La mia generazione” nel 1996, scelto a rappresentare l’Italia ai premi Oscar. Il suo recente “Arrivederci Saigon” è stato presentato all’ultimo Festival di Venezia riscuotendo un notevole successo di critica e di pubblico. Tiene lezioni di cinema in varie scuole italiane e Università statunitensi.

Italo Moscati
Scrittore e regista, ha lavorato alla RAI producendo molti programmi e documentari. È sceneggiatore con Liliana Cavani di “Il Portiere di  notte” del 1974 e autore di “Grace Kelly, la donna che visse due volte”. Creatore di programmi storici dedicati alla Seconda Guerra mondiale, ha vinto il Premio St. Vincent del 1997. Il suo film “1200 Km di bellezza”, prodotto da Luce e Cinecittà”, del 2016, continua a essere proiettato nel mondo. Ha insegnato all’Accademia dell’Arte e del costume di Roma e all’Università di Teramo.

  • Presentazione di volume
  • 06.04.2019
  • ore 11.00 sala Deluxe
    Casa del Cinema
    Roma