Re-Scape workshop: dall’abbandono alla rigenerazione
Memoria e identità per l’ex cava del Monticchio

27 settembre – 2 ottobre 2016 a Sermoneta (Latina)

Promosso da Italia Nostra Latina e Comune di Sermoneta
In collaborazione con Avanzi – sostenibilità per azioni
Tutti i dettagli: http://rescapeworkshop.weebly.com/

All’interno del territorio della pianura Pontina, nella zona collocata ai piedi dei monti Lepini, un tempo ai margini delle antiche paludi, sorge l’area dell’ex cava di Monticchio, la cui unicità e valore culturale si fondano sulle relazioni tra resti storico-archeologici e natura rigenerata.
Oggi qui si trovano a convivere i segni dell’azione dell’uomo, dello sfruttamento e del successivo abbandono del territorio, e la natura, una natura attiva che sta riprendendo il proprio spazio: l’area naturalistica, contraddistinta da un’articolazione di ambienti e scorci visivi, che conserva un valore paesaggistico e naturalistico intrinseco, si affianca all’area dismessa, caratterizzata da morfologie e archeologie industriali funzionali all’attività estrattiva e dalla Torre del Monticchio, sospesa sui piazzali della cava, ancora sorretta dagli instabili residui delle bancate calcaree.

RE-SCAPE nasce con l’obiettivo di attivare un dibattito sugli scenari futuri per l’area e porre le basi per strategie di sviluppo a favore di un processo più ampio di conoscenza e valorizzazione di spazi ed elementi marginalizzati, abbandonati, dimenticati, appartenenti al tessuto storico culturale e naturalistico del paesaggio pontino.
La strategia territoriale unitaria sarà lo strumento per oltrepassare le attuali separazioni tra l’area naturalistica e l’area dismessa e inserire la rigenerazione dell’area del Monticchio nel quadro delle vocazioni e delle risorse del territorio pontino, in una prospettiva di sostenibilità economica, ambientale e di innovazione sociale, senza preclusioni a specifiche soluzioni e funzioni.

Il workshop propone un percorso di co-progettazione teso a integrare competenze esperte e saperi legati al territorio attorno ad alcuni nuclei tematici interconnessi. Il lavoro complessivo si articolerà in tre sotto-gruppi, che saranno responsabili di tre aree tematiche specifiche di tipo ambientale, storico, infrastrutturale, gestionale e finanziario:
# FUNZIONI, ATTIVITA’ E GESTIONE
# RIQUALIFICAZIONE DELLA CAVA DISMESSA
# COMUNICAZIONE E NARRAZIONE

La call è rivolta a studenti universitari degli ultimi due anni e a giovani professionisti impegnati sui temi del progetto dello spazio aperto, dello sviluppo locale, della rigenerazione urbana e territoriale e dell’innovazione sociale, che intendono sperimentarsi attorno a un percorso multidisciplinare.
Possibili figure, oltre agli studenti, sono architetti, ingegneri, urbanisti, paesaggisti, esperti e consulenti ambientali, artisti, designers, fotografi, economisti, esperti di co-design, esperti di comunicazione e narrazione, esperti di open-data, esperti di progettazione europea, facilitatori, geologi, imprenditori e innovatori sociali, progettisti culturali, investitori, semiologi, sociologici, storici, e altri profili che integrino diverse dimensioni professionali e disciplinari.
Saranno selezionate 10 candidature tra gli studenti e 10 candidature tra i professionisti, per un numero di 20 partecipanti.
I candidati selezionati saranno accompagnati da un gruppo interdisciplinare di docenti universitari e professionisti, si confronteranno con la comunità locale e con le realtà culturali e sociali già attive nel territorio pontino.

  • Re-Scape workshop
  • 27.09.2016 - 02.10.2016
  • Sermoneta
    (Latina)