Lo spazio di influenza di Roma ha superato i confini fisici della conurbazione, i perimetri funzionali del pendolarismo, i limiti amministrativi della provincia e della regione. Questa nuova fase non può essere interpretata come un’ulteriore estensione della città, né il territorio può essere considerato come appendice o spazio indistinto, “ombra” e “deserto” di Roma.

La Regione Capitale, in cui risiede poco meno della metà della popolazione del Centro Italia, è un sistema plurale e in divenire, non più strutturato secondo una gerarchia univoca dal centro alla periferia, sul quale agiscono pratiche soggettive nelle quali si rintraccia l’influenza delle dinamiche economiche internazionali, dei condizionamenti legati alle strutture geografiche e sociali, del capitale fisso realizzato nei decenni precedenti.

Guardare alla Regione Capitale come a un territorio interconnesso che può fare leva su saperi, internazionalizzazione, innovazione e forza complessiva, è necessario per comprendere quali opportunità si presentano per l’azione pubblica.

Programma dei lavori

Saluti istituzionali
Elisabetta Pallottino, Direttore Dipartimento di Architettura Università degli Studi Roma Tre 
Luca Pietromarchi, Rettore dell’Università degli Studi Roma Tre
La Regione Capitale: un orizzonte possibile per Roma, Giovanni Caudo, Mauro Baioni, Lorenzo de Strobel de Haustadt e Schwanenfeld, UniversitĂ  degli studi Roma Tre

Interventi di
Pasquale De Muro, UniversitĂ  degli studi Roma Tre – Board della Ricerca
Manuela Manetti, Direttore generale per le politiche abitative e la pianificazione territoriale- Regione Lazio
Paolo Perulli, UniversitĂ  del Piemonte Orientale
Lorenzo Tagliavanti, Presidente Camera di Commercio Roma
Giovanni Vetritto, Direttore generale – Presidenza del Consiglio dei Ministri

Conclusioni
Massimiliano Valeriani, Assessore Politiche abitative, Urbanistica, Ciclo dei Rifiuti e impianti di trattamento, smaltimento e recupero

 

  • Roma Regione Capitale
  • 29.05.2019
  • ore 16.30
    aula Musmeci
    Dipartimento di Architettura
    Via Aldo Manuzio, 68L
    Roma (ex Mattatoio)