L’eredità del laterizio romano.
Cantiere di costruzione di una volta in foglio

Sono aperte le procedure di selezione per la partecipazione al Laboratorio “L’ereditĂ  del laterizio romano” per l’A.A. 2018-19, che si svolgerĂ  a Roma dal 6 al 9 marzo 2019, legato al III Workshop internazionale: “Laterizio: Demolire, riciclare, reinventare. La lunga vita e l’ereditĂ  del laterizio romano nella storia dell’architettura” (Escuela Española de Historia y ArqueologĂ­a en Roma – Dipartimento di Architettura, UniversitĂ  Roma Tre).

Tema
Il Laboratorio propone un’attivitĂ  formativa sul tema delle costruzioni in laterizio, seguendo le comunicazioni scientifiche delle due giornate conclusive del III Workshop internazionale “Laterizio”, e partecipando alla realizzazione di una volta sottile con mattoni in foglio realizzata senza centine, secondo la tecnica delle bovedas tabicadas di tradizione catalana. Partendo dagli ambiti dell’analisi storica delle volte sottili, in particolare nella tradizione catalana esportata in America dalla Guastavino Fireproof Construction Company, e delle tecnologie costruttive ancora attuali, verrĂ  realizzata una volta di 3 x 3 m negli spazi del Dipartimento da due maestri valenciani. Oltre alle comunicazioni del convegno sarĂ  possibile osservare gli aspetti prestazionali e della posa in opera e alla partecipazione attiva nella costruzione della volta. Si tratta di un momento di confronto sulla cultura artigiana che, attraverso la perizia tecnica e la conoscenza del materiale, garantisce all’architettura un elevato standard qualitativo.
La volta in foglio è un sistema di costruzione veloce, che non ha bisogno di centine, compatibile con i valori di sostenibilità, con contenuti costi esecutivi, la cui applicazione si sta sperimentando in regioni povere, come modello di tecnica costruttiva alternativa al dilagare della cultura modernista. I maestri valenciani vengono da un contesto in cui ancora è viva la tradizione legata alla costruzione delle volte in foglio, prevalentemente per la realizzazione di corpi scala. I maestri hanno già realizzato prototipi di volte alla Biennale di Venezia.
Il Laboratorio quindi, sotto la guida di esperti internazionali supportati da docenti del Dipartimento di Architettura, prevede conferenze, attivitĂ  manuali e la visita ad una fornace tradizionale a Castel Viscardo presso Orvieto, dove argilla della propria cava, stampaggio manuale e cottura a legna, garantiscono un processo produttivo ed un prodotto a basso impatto ambientale e ad alto valore qualitativo.

Obiettivi formativi
Obiettivo del Laboratorio è di trasmettere agli studenti gli strumenti e le tecniche per l’implementazione delle conoscenze relative a un materiale da costruzione al contempo antico e moderno. Il momento di maggiore importanza del Laboratorio sarà costituito dalla fase di lavorazione di una volta sottile in mattoni disposti a foglio: l’esperienza diretta consentirà allo studente di aumentare la consapevolezza riguardo alla correlazione tra la fase ideativa e quella costruttiva.

Organizzazione del Laboratorio
Il Laboratorio sarĂ  articolato in due parti indipendenti che prevedono attivitĂ  parallele:

  1. III Convegno internazionale “Laterizio”; conferenze sulla diffusione del laterizio a partire dall’ereditĂ  romana, innovazioni nelle forme di impiego costruttivo e presupposti per nuove forme espressive nell’architettura (7-8 Marzo 2019, Dipartimento di Architettura, Aula Libera).
  1. Partecipazione alla costruzione di una volta con mattoni disposti in foglio negli spazi dell’ex Mattatoio, realizzata dai mastri valenciani (6-8 Marzo 2019), con relative lezioni introduttive dei tutors del workshop.

In aggiunta, al termine del workshop, è prevista la visita alle fornaci Bernasconi a Castel Viscardo il giorno 9 Marzo. 

Posti disponibili
Il numero massimo degli iscritti è di 15 allievi.
Il numero minimo necessario per l’attivazione è di 5 allievi.

Requisiti per l’ammissione
Studenti, di tutti i corsi di laurea, del Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi Roma Tre. Nell’ambito della stessa università, saranno ammessi in qualità di uditori dottorandi e studenti di master.

Luogo
Roma, ex Mattatoio

Periodo
mercoledì 6 – sabato 9 marzo 2019

Responsabile scientifico
Gabriele Bellingeri, Saverio Sturm, UniversitĂ  degli Studi Roma Tre

Docenti e tutors
Adolfo Alonso Durà, Universitat Politècnica de València
Adolfo F. L. Baratta, UniversitĂ  degli Studi Roma Tre
Gabriele Bellingeri, UniversitĂ  degli Studi Roma Tre
Giorgio Ortolani, UniversitĂ  degli Studi Roma Tre
Nicola Rizzi, UniversitĂ  degli Studi Roma Tre
Saverio Sturm, UniversitĂ  degli Studi Roma Tre
Paolo Vitti, UniversitĂ  degli Studi Roma Tre / Notre Dame University
Michele Zampilli, UniversitĂ  degli Studi Roma Tre

Segreteria organizzativa
Arianna De Angelis, Elisa Mondin

Proponenti
Escuela Española de Historia y Arqueología en Roma
École française de Rome
UniversitĂ  di Roma Tre, Dipartimento di Architettura

Partner
Fornace Bernasconi: Tradizione e innovazione, Castel Viscardo (TR)

Impegno richiesto
Sarà richiesto ai partecipanti la produzione dei seguenti documenti da sviluppare individualmente o in piccoli gruppi, previo accordo con i docenti responsabili all’inizio delle attività:

  • Una relazione sulle conferenze seguite (minimo 3, a scelta dallo studente) di circa una pagina per ciascun intervento.
  • Un book di schizzi e disegni quotati volti a documentare l’attivitĂ  dei laboratori.
  • Un video di tutte le attivitĂ  del laboratorio.

La partecipazione prevede l’acquisizione di 2 CFU di Altre AttivitĂ  Formative

Presentazione della domanda di ammissione
La domanda di ammissione potrà avvenire, dal 15 febbraio 2019 al 22 febbraio 2019, inviando il modulo allegato al presente bando compilato in ogni campo usando la casella di posta elettronica d’ateneo (nome.cognome@stud.uniroma3.it) agli indirizzi saverio.sturm@uniroma3.it / giorgio.ortolani@uniroma3.it con oggetto “Candidatura Wokshop laterizio”.

Selezione dei candidati
Qualora il numero di domande di ammissione sia superiore ai posti disponibili, la selezione sarĂ  effettuata tramite colloquio individuale valutando il profilo accademico, il numero di esami sostenuti e la media voto.

Esiti della selezione
L’elenco degli studenti selezionati sarà comunicato alla segretaria didattica per la pubblicazione su sito e bacheche. La graduatoria dei candidati e i nominativi dei vincitori verranno comunicati con avviso pubblicato sul sito del Dipartimento www.architettura.uniroma3.it entro il 25 febbraio 2019. I candidati vincitori saranno anche avvisati per email e dovranno dare assenso di partecipazione entro il 28 febbraio 2019.

Quota d’iscrizione
Non è previsto alcun contributo economico.

Casella postale del docente proponente per la ricezione delle candidature
saverio.sturm@uniroma3.it / giorgio.ortolani@uniroma3.it


Programma provvisorio

Mercoledì 6 marzo 2019
9.00 _ Saluti del Direttore del Dipartimento di Architettura, Elisabetta Pallottino
             Presentazione del Laboratorio, Saverio Sturm, Gabriele Bellingeri, Paolo Vitti
10.00-17.00 _ Laboratorio di costruzione della volta in foglio

Giovedì 7 marzo 2019
9.00 _ Conferenza: “Introduzione alla tecnica e al comportamento strutturale delle bovedas tabicadas”, prof. Adolfo Alonso Durà, Universitat Politècnica de València
11.00-17.00 _ Laboratorio di costruzione della volta in foglio

Venerdì 8 marzo 2019
9.00-17.00 _ Laboratorio di costruzione della volta in foglio
Conferenze a scelta del convegno: “Laterizio: Demolire, riciclare, reinventare. La lunga vita e l’eredità del laterizio romano nella storia dell’architettura” (Aula Libera)

Sabato 9 marzo 2019
10.30-13.30   Visita alla Fornace Bernasconi a Castel Viscardo (TR), presso Orvieto.

  • Selezione ammissione Laboratorio
  • 15.02.2019 - 22.02.2019