Superstudio à la mode

L’evento fa parte di YAP FEST 2016
in occasione della mostra Superstudio50

Dal tatuaggio del corpo nudo al camuffamento, dall’abito come protezione ambientale al meccanismo socioeconomico della moda, fino alle resistenze in forma di riciclo.
Una conversazione sulla costruzione dell’abito con Cristiano Toraldo di Francia in dialogo con Gabriele Mastrigli, curatore della mostra al MAXXI, e Arthur Arbesser, Art Director di Iceberg.
Conosciuto per la forza delle sue immagini e per l’estrema varietà della sua produzione, il lavoro di Superstudio è sempre sfuggito a etichette chiare e identificabili. Nell’ambito della mostra al MAXXI che raccoglie e presenta oltre 200 tra installazioni, oggetti, opere grafiche, fotografie, pubblicazioni, a coprire l’intero percorso del gruppo creativo toscano, il palco di YAP FEST 2016 ospita due incontri di approfondimento dei temi in mostra, affrontando il tema dell’architettura e delle sue possibili e insospettabili declinazioni.

Intervengono
Cristiano Toraldo di Francia Superstudio
Arthur Arbesser Art Director Iceberg

Modera
Gabriele Mastrigli curatore della mostra

Partecipano
Librabiti Studenti del corso RI-VESTIRE (UNICAM/Quodlibet), per il tema del tra-vestimento: Benedetta Bartolini, Elisa Bianchi, Amedeo Mascitti, Roberta Matarrese, Niccolò Passamonti, Benedetta Pocognoli, Lucia Santillo, Silvia Spinozzi, Cristiana Zampolini
ICR di Paolo Silvestri (UNICAM) e “trouble-double” di Chiara Tripodi, per il tema del riciclo
UNO di Arianna Bonifazi (UNICAM), per il tema dell’abito rifugio

  • Superstudio à la mode
  • 14.07.2016
  • ore 20.00 – 21.30
    Piazza del MAXXI
    Spazio YAP
    Roma