Building retrofitting

raimondi_BuildingRetrofitting

Il laboratorio di tesi Building retrofitting propone ai laureandi di lavorare sul patrimonio esistente, limitatamente agli edifici del XX° sec, con l’obiettivo di adeguarli alle esigenze attuali. L’adeguamento di un edificio interessa vari aspetti disciplinari ed il nostro obiettivo è di avere un approccio integrato tra le discipline mettendo l’accento sugli aspetti della sostenibilità ambientale, strutturali, estimativi e del rilievo, quest’ultimo inteso sia per gli aspetti geometrici, sia costruttivi.

Il Retrofitting è considerata dalla UE oggi la strategia prevalente per la riduzione delle emissioni Co2. In Italia il 50% degli immobili residenziali è stato costruito in 35 anni del xx° sec tra il 1945 e il 1981.

Retrofit significa riutilizzare edifici esistenti, adeguandoli, trasformandoli.

Retrofit significa anche risparmiare energia grigia, estendere la vita utile, evitare smaltimento di rifiuti da demolizione. Il risparmio permette di investire in sistemi che riducano il consumo di energia operativa.

Trasformare l’esistente in un carbon neutral è l’occasione per introdurre modifiche nel nostro patrimonio costruito che vanno oltre il tema dell’energia, includendo trasformazioni più ampie per creare un modello sostenibile per le nostre città e fornire un alto livello di qualità per l’ambiente costruito e per lo spazio pubblico. Attrattività, accessibilità, comfort, gestione dell’edificio, flessibilità degli spazi per futuri adattamenti, un mix funzionale, sono aspetti che accompagnano l’approccio energetico caratterizzato dall’ottimizzazione dei sistemi passivi dell’involucro edilizio e dall’uso di fonti energetiche rinnovabili e impianti efficienti.


Programma del Laboratorio

Presentazione