Il territorio laziale è caratterizzato da un’orografia di origine vulcanica mutatasi nel tempo per l’azione erosiva delle acque piovane che hanno contribuito a modellarne il paesaggio.
La ricerca in oggetto pone l’attenzione sulle numerose cave di estrazione di materiale tufaceo concentrate nell’area a nord di Roma. Oltre all’azione naturale, l’erosione dovuta alle attività umane di estrazione ha generato dei vuoti consistenti che necessitano di un riuso idoneo. Nello scenario attuale accade spesso che tali spazi siano sfruttati per la loro mera caratteristica di “non spazio”, di area vuota da ricolmare, e nella maggior parte dei casi la discarica è il risultato di tale esemplificazione. La tesi presentata si focalizza sulla valorizzazione del luogo naturale e sull’obiettivo di donare nuova identità ad un paesaggio interrotto.
L’obiettivo principale del progetto riguarda il contenimento delle acque di falda attraverso la creazione di grandi argini riutilizzando materiali di scarto presenti sul piano di cava derivanti dal processo di estrazione del tufo. Ne risulta una nuova gerarchia tra i componenti paesaggistici che pone l’accento sull’importanza dell’elemento idrico.
La nuova morfologia del territorio è strettamente connessa al progetto architettonico che prevede la realizzazione di un parco cimiteriale destinato ad accogliere varie religioni.
Questo elemento insieme alla varietà degli spazi presenti, ha comportato la progettazione di diverse tipologie di sepolture: colombari, sepolture a terra e spazi per la dispersione delle ceneri. Infatti è stato progettato un crematorio che si inserisce nell’area cimiteriale integrandosi nel paesaggio.

  • 2016.12 | Paesaggi Alterati: recupero ad uso cimiteriale della cava di tufo di Quadro Alto
  • studente/iMartini Daniele, Scandurra Marco
  • Relatore/i
  • Franciosini Luigi
  • Correlatore/i
  • Corso di laurea
  • Architettura - Progettazione Architettonica
  • Disciplina
  • Progetto architettonico
  • Data
  • 22/12/2016
  • Anno accademico
  • 2015-2016
  • Voto
  • 110/110 e lode