“Rehabitar” (letteralmente “abitare di nuovo”) è un termine che fa riferimento alla capacità di cambiare punto di vista sull’esistente, trovando nuove modalità e strategie con cui intervenire. L’obiettivo di questa tesi è stato infatti quello di affrontare il tema del riuso temporaneo, valutandone l’efficacia e le possibili conseguenze nell’ambito di un processo di trasformazione urbana più ampio.
L’area scelta come caso di studio è il Poblenou, quartiere storico di Barcellona caratterizzato negli ultimi 20 anni da una serie di profonde trasformazioni che lo hanno portato da antica area industriale a “distretto dell’innovazione”. Questi cambiamenti, tuttora in corso secondo il recente piano 22@, hanno contribuito però a creare un tessuto disomogeneo dove, accanto a nuovi interventi, si trovano ancora molte aree in attesa, edifici industriali dismessi e luoghi irrisolti. Per questi spazi la tesi propone una strategia di riuso articolata in tre fasi: lo scopo è quello di favorire il processo di trasformazione in corso e allo stesso tempo di integrarlo, sperimentando nuove destinazioni d’uso e favorendo la partecipazione di chi li abita. Il riuso diventa quindi la risposta ad una situazione di transizione, uno strumento che si inserisce in un processo di riqualificazione più ampio, capace di riprogrammare gli spazi secondo nuove necessità e riaprire luoghi finora sconosciuti.

  • 2014.10 | Rehabitar Poblenou. Interventi di riuso temporaneo nel quartiere del Poblenou a Barcellona
  • studente/iNeglia Sara
  • Relatore/i
  • Montuori Luca
  • Correlatore/i
  • Saracino Eliana
  • Corso di laurea
  • Architettura – Progettazione Architettonica
  • Disciplina
  • Progettazione architettonica e urbana
  • Data
  • 10/02/2014
  • Anno accademico
  • 2013-2014
  • Voto
  • 110/110 e lode