Il progetto si sviluppa nel quartiere di Tor Fiscale, periferia romana in cui coesistono testimonianze archeologiche e paesaggistiche con un tessuto urbano degradato. In quest’area, lambita dal Parco Regionale dell’Appia Antica, si incontrano frammenti di sistemi vasti che si estendono per tutto il territorio laziale: da un lato l’antico tracciato della via Latina, dall’altro il grandioso complesso degli acquedotti. Qui, all’incrocio fra l’acquedotto Marcio e il Claudio, lungo il tracciato stesso dell’antica via, fu eretta nel medioevo la Torre del Fiscale. In questo contesto si è venuto man mano ad edificare negli anni ’50 un quartiere spontaneo. Le rovine degli acquedotti e i lacerti della campagna romana sono intrappolati all’interno del fragile tessuto del quartiere sebbene detengano ancora un potere evocativo capace di ricondurci all’immagine originaria di questi luoghi. Le potenzialità dell’area e la consapevolezza delle sue criticità sono tali, oggi, da aver reso necessario una vasta opera di liberazione delle aree lungo la via Latina, a ridosso di Tor Fiscale e lungo gli acquedotti, come si evince nel pr.int. di Tor Fiscale. La tesi si inserisce all’interno di questo ambito di programma, con l’obiettivo di rigenerare e riqualificare la periferia partendo, prima di tutto, dal ridare continuità all’antico tracciato della via Latina. L’intreccio fra le testimonianze storiche dell’area e le attuali attività produttive, tra le antiche infrastrutture romane e il carattere ancora rurale, hanno spinto a ipotizzare l’impianto di una vigna urbana e la connessa cantina vinicola.

  • 2014.12 | Riqualificazione dell'antico tracciato della via Latina nel quartiere di Tor Fiscale a Roma
  • studente/iCupero Cristina
  • Relatore/i
  • Franciosini Luigi
  • Correlatore/i
  • Cristina Casadei
  • Corso di laurea
  • Progettazione Architettonica
  • Disciplina
  • Progettazione Architettonica
  • Data
  • 05/12/2014
  • Anno accademico
  • 2013-2014
  • Voto
  • 110/110 e lode