Il progetto inizia con lo studio del X municipio di Roma. La struttura di questo vasto territorio deriva dalla sua origine come consorzio di bonifica di Ostia i cui  lavori di canalizzazione e i tracciati ne strutturano ancora i tessuti e ne condizionano l’espansione  insieme a importanti presenze vegetali e naturalistiche come la pineta di Castel Fusano, la tenuta di Castel Porziano e il Tevere.

La zona è servita dalla via Cristoforo Colombo, la via Ostiense e la via del Mare da cui hanno origine degli assi trasversali che scendono alla scala locale, servendo i quartieri e segnandone i confini. Proprio per la loro natura di confine, su questi assi si attestano grandi aree inedificate potenziali cerniere tra i vari tessuti messe a sistema nelle strategie di progetto.

L’attenzione si concentra sulla zona dell’Infernetto, area residenziale che manca di spazi e servizi pubblici.

L’area di progetto è un grande terreno destinato a servizi di livello urbano dal PRG,  su cui è prevista dalla Provincia di Roma la dotazione di un liceo. Si procede in questa direzione sviluppando, tuttavia, un edificio polifunzionale che oltre ad assolvere la sua funzione scolastica, si configura come un centro civico, in grado di fornire spazi e servizi per la comunità. Nelle diverse ali dell’edificio, e nelle diverse ore del giorno, convivono lezioni scolastiche, laboratori, biblioteca di quartiere, auditorium, attrezzature sportive, un ristorante e delle aule per la cittadinanza.

Il progetto affronta la questione dell’edilizia scolastica, anche dal punto di vista dello spazio architettonico, proponendo una visione dell’architettura come strumento di intervento urbano, capace di incidere con i suoi spazi nelle dinamiche della collettività.

  • 2015.03 | Architettura per la scuola: un liceo all’Infernetto
  • studente/iMattia Biagi
  • Relatore/i
  • Valerio Palmieri
  • Correlatore/i
  • Corso di laurea
  • Corso di laurea magistrale in Architettura
  • Disciplina
  • Progettazione Architettonica
  • Data
  • 05/03/2015
  • Anno accademico
  • 2013-2014
  • Voto
  • 110/110 e lode