Lo scopo della tesi è approfondire le capacità e i limiti del vetro come materiale strutturale. Dal punto di vista strutturale, soprattutto nel nostro paese, il vetro è ancora poco conosciuto ed è pertanto visto come un’innovazione affascinante ed inquietante al tempo stesso.

La lunga esclusione del vetro dalla lista dei materiali strutturali ha impedito lo sviluppo di una letteratura tecnica e scientifica solida, la quale a sua volta ha ostacolato l’introduzione delle costruzioni in vetro sul mercato edilizio.

Nonostante ciò ad oggi si sono raggiunti importanti risultati, frutto di numerose rivoluzioni che si sono susseguite lentamente nella storia. Attualmente si realizzano con questo materiale elementi strutturali di ogni tipo: facciate, travi, pinne, pilastri, setti, solai, coperture, ponti.

La tesi è divisa in tre parti, una parte architettonica, una tecnica/tecnologica ed una scientifica/modellistica.

Nella prima parte abbiamo ripercorso la lunga marcia del vetro come materiale da costruzione, indagando su come i progressi nella lavorazione e produzione del vetro abbiano influito sul suo utilizzo e la sua concezione in Architettura. Abbiamo, inoltre, analizzato il passaggio del vetro da materiale portato a materiale portante.

Nella seconda parte abbiamo esaminato gli aspetti tecnologici e costruttivi del materiale. Dalla composizione chimica, alle fasi di produzione e lavorazione, fino ad un’analisi delle caratteristiche fisiche e meccaniche. Abbiamo analizzato inoltre le principali problematiche logiche e progettuali connesse all’utilizzo del vetro in architettura e le possibili soluzioni. Di rilievo lo studio delle connessioni, punto nevralgico della progettazione in vetro.

Nella terza parte abbiamo descritto le linee guida per la progettazione e modellazione degli elementi in vetro strutturale.

Per concludere abbiamo analizzato come nella realtà alcune di queste architetture, ritenute a torto o ragione emblematiche dell’utilizzo strutturale di questo materiale, vengono concepite e realizzate approfondendone gli aspetti architettonici, tecnologici e strutturali in apposite schede.

  • 2016.03 | Il vetro strutturale in Architettura
  • studente/iCapobianco Emma
  • Relatore/i
  • Ginevra Salerno
  • Correlatore/i
  • Corso di laurea
  • LM Progettazione Architettonica
  • Disciplina
  • Progettazione Strutturale
  • Data
  • 03/03/2016
  • Anno accademico
  • 2014/2015
  • Voto
  • 110 e lode/110 e lode