Londra, città britannica che ha raggiunto gli 8,6 milioni di abitanti, si è affermata nel 2015 come il paese europeo a maggior crescita economica con un +2.4%.
Come afferma il The Guardian, famosa testata giornalistica inglese, Londra sta vivendo la più grande crisi immobiliare degli ultimi 50 anni: per far fronte al deficit immobiliare, la London Greater Authority ha messo in atto una politica di forte incentivazione edilizia.

Il Progetto ivi presentato è locato sul lotto E4 nell‘area di Wood Wharf, nuovo development in costruzione vicino a Canary Wharf, nella Isle of Dog.

Rispondendo alle nuove esigenze del mercato, la Urban Tower si presenta come importante landmark ad uso misto commerciale, residenziale ed hotel.

Definitosi fin dal concept come progetto complesso, si è voluto esplorare e concretizzare i concetti di “ Versatilità, Flessibilità e Modernità” facendo scelte spesso forti e sperimentali.

Plasmatosi come “Social Condenser”, i 43 piani della torre mirano a creare un microcosmo adattabile per il breve e lungo termine, dove hotel e funzione residenziale si sfiorano in locali ad uso condiviso e con innovative spazi studio-lavoro ad utilizzo pubblico.  
Muri prefabbricati, solette in c.a a doppia nervatura, sistema apribile curtain wall e pavimenti sospesi sono solo alcuni degli elementi che hanno reso il progetto tanto flessibile quanto legato al passato industriale dell’area.

  • 2016.03 | Urban tower_Wood Wharf
  • studente/iTosti Lorenzo
  • Relatore/i
  • Montuori Luca, Syrett Jason
  • Correlatore/i
  • Corso di laurea
  • L.M. Progettazione Architettonica
  • Disciplina
  • Progettazione Architettonica
  • Data
  • 03/03/2016
  • Anno accademico
  • 2014-2015
  • Voto
  • 110/110 e lode