La tesi si occupa dello studio analitico e della ricostruzione planimetrico-floristica di una villa storica di Roma scomparsa nel XIX secolo: Villa Peretti Montalto.

Ho scelto questo tema perché mi forniva la possibilità di affrontare la ricerca da due diversi punti di vista: la storia dei giardini da un lato e la storia della città dall’altro. La villa, appartenuta a papa Sisto V (1585-1590), ovvero Felice Peretti Montalto, si collocava al centro del nuovo sistema urbanistico voluto dal pontefice e progettato da Domenico Fontana. La sua posizione e la sua configurazione si sono rivelate di grande interesse e nell’approccio al tema è emerso un importante quesito, ovvero: “qual era il legame tra la villa di Sisto V e le politiche urbanistiche ed economiche messe in campo dallo stesso per la città di Roma?”.

Gli ambiti disciplinari sopra citati mi hanno consentito di analizzare separatamente il giardino e la città e si sono rivelati l’uno il supporto dell’altro; partendo dall’approfondimento di un tema storico-urbanistico a me molto caro sono arrivata a esplorare campi per me inconsueti ma estremamente affascinanti, in particolar modo la ricostruzione botanica di un paesaggio vegetale non più esistente.

L’analisi della villa nonché delle politiche promosse dal proprietario mi hanno permesso di delineare la sua visione globale della città in rapporto al territorio nonché la concezione centralizzante che egli aveva del suo giardino in relazione a questi ultimi.

  • 2016.03 | Villa Montalto e l’urbanistica sistina. Il giardino e la cittĂ 
  • studente/iNucera Arianna
  • Relatore/i
  • Paolo Micalizzi
  • Correlatore/i
  • Giulia Caneva
  • Corso di laurea
  • LM Progettazione Urbana
  • Disciplina
  • Storia della cittĂ 
  • Data
  • 03/03/2016
  • Anno accademico
  • 2014/2015
  • Voto
  • 110/100 e lode