Il progetto di tesi si basa sulla riqualificazione dell’area della ex fabbrica Comac di Soverato, cittadina situata in Calabria nella parte sud del golfo di Squillace.
La proposta √® quella di un nuovo mercato che si va a definire come un centro di innovazione, che passa dall’uso di nuove tecnologie al cibo km0.
L’azione di riqualificazione parte dal recupero del legno delle capriate per il rivestimento dei box del mercato che √® ripartito in 3 piani: mercato ittico, ortofrutticolo, alimentare al piano terra, ristoranti al primo piano e bar al secondo.
Le coperture sono state progettate utilizzando compositi fibrorinforzati, nella fattispecie fibre di carbonio attraverso l’utilizzo di nuove tecnologie robotiche che sono state parte della ricerca effettuata presso l’Universit√† di Stoccarda.
Le fibre di carbonio hanno un basso peso specifico ed elevatissima resistenza alla corrosione. La loro rigidezza √® data dall’utilizzo di miscele quali resine epossidiche che ne aumentano la protezione e le performance.
Attraverso l’utilizzo di un robot mobile comandato a distanza, capace di muoversi a 360 gradi e di coprire altezze che arrivano anche a 5 metri, verranno applicate le fibre di carbonio lungo la superficie della membrana, laddove richiesto per il rinforzo strutturale, rendendo successivamente la struttura decisamente rigida.
Lo studio e la ricerca della forma delle coperture è anche esso avvenuto utilizzando un software parametrico adatto proprio per il form finding.

  • 2016.07 | Riqualificazione dell'area della ex-fabbrica Comac di Soverato
  • studente/iPultrone Giuseppe
  • Relatore/i
  • Converso Stefano
  • Correlatore/i
  • Gabriele Stefano, Ombuen Simone
  • Corso di laurea
  • Architettura - LM Progettazione Architettonica
  • Disciplina
  • Progettazione
  • Data
  • 21/07/2016
  • Anno accademico
  • 2015-2016
  • Voto
  • 110 e lode/110 e lode