Ricostruire e tutelare il patrimonio culturale iracheno per solidificare il legame tra la popolazione locale e la sua storia, creando allo stesso tempo nuove opportunitĂ  di sviluppo sociale ed economico. Ricostruire un tessuto sociale produttivo in un paese che da anni vittima di conflitti etnici e guerre, farlo attraverso la tutela del patrimonio architettonico e culturale.

Il percorso visite proposto nel parco archeologico di Ur è pensato come un’infrastruttura semplice e reversibile che comporti il minimo impatto sui sottostanti resti archeologici.

Il progetto vuole essere un primo passo verso la conservazione e riqualificazione del sito, incrementandone la fruibilitĂ  a favore dei turisti e agevolando le continue attivitĂ  di ricerca, scavo e mantenimento.

Per questo l’intervento prevede anche, nei pressi del sito, la nascita di un “presidio” architettonico ipogeo , fondamentale per accogliere la vita quotidiana di coloro che lavorano e vivono intorno ad Ur, rendendolo indipendente dalla vicina Nassiriya.

L’intervento includerĂ  anche il primo museo del sito, finora assente.

  • 2017.12 | Progetto di recupero e mantenimento del sito archeologico di Ur in Iraq
  • studente/iAnnigoni Lorenzo
  • Relatore/i
  • Cellini Francesco
  • Correlatore/i
  • Stabile Francesca Romana, Darò Mattia, Leopardi Carlo
  • Corso di laurea
  • Architettura - Restauro
  • Disciplina
  • restauro
  • Data
  • 12/09/2017
  • Anno accademico
  • 2016-2017
  • Voto
  • 110/110 e lode