Il lavoro di tesi svolto prende in esame un’area-pilota della Strategia Nazionale Aree Interne, il Vallo di Diano, in provincia di Salerno. Il progetto mira alla valorizzazione delle risorse endogene e propone una strategia di sviluppo che liberi le energie inespresse. La ricerca è orientata ad indagare le relazioni intrinseche che intercorrono tra risorse endogene, ambientali, culturali e socio-economiche.

L’Interdipendenza emersa tra tali elementi, storicamente dominante e tendente a valicare i confini amministrativi dei 15 comuni interessati, diventa cifra metodologica e chiave strategica per le proposte progettuali. Gli strumenti utilizzati (il GIS) e la lettura critica adottata hanno condotto a nuove elaborazioni cartografiche, le quali hanno messo in luce caratteristiche e risorse endogene non ancora riconosciute.

Questo approccio integrato ha permesso di definire il ricco palinsesto territoriale e di coglierne le proprietà emergenti, definite attraverso l’individuazione di alcuni Nodi ad alto grado di interconnettività e forte espressione territoriale, in cui emerge un elemento comune a tutti: l’acqua.

Tale elemento diventa in questi luoghi massima espressione dell’interazione tra l’uomo e la natura, attraverso un insieme di segni architettonici ben riconoscibili.

E’ qui che lo sguardo progettuale ha il proprio focus, ovvero lì dove i diversi valori si traducono in capitale simbolico ad alto grado di identificazione da parte della popolazione.

L’acqua diventa in questo modo chiave di conoscenza e presa di coscienza del proprio paesaggio di vita, e terreno comune su cui avviare politiche di sviluppo locale e di cooperazione, attraverso un attento sistema di interventi.

  • 2018.03 | L’acqua come chiave di conoscenza e sviluppo locale – Area interna Vallo di Diano
  • studente/iFabrizi Maria Sole, Mastrangelo Giuseppe, Miggiano Mauro
  • Relatore/i
  • Ombuen Simone
  • Correlatore/i
  • Von Normann Emanuele
  • Corso di laurea
  • Architettura - Progettazione Urbana
  • Disciplina
  • Urbanistica
  • Data
  • 07/03/2018
  • Anno accademico
  • 2016-2017
  • Voto
  • 110/110 e lode