Il sisma è un problema reale, al quale noi progettisti dobbiamo sensibilizzarci.

Molti sono i sistemi con i quali si interviene su edifici esistenti, ma ancora molte altre tipologie di intervento possono essere sperimentate. Uno di questi è il Tuned Mass Damper.

Il TMD è un sistema che trova il suo principale utilizzo nel campo dell’antivento.

Il caso studio sul quale viene ipotizzato l’intervento strutturale antisismico, grazie all’aggiunta di un TMD, è l’Istituto Omnicomprensivo De Gasperi a Norcia.

L’intervento in oggetto è una nuova sopraelevazione con caratteristiche smorzanti calcolate in funzione dell’edificio esistente, che rappresenta la funzione di TMD.

In caso di sisma quindi la sopraelevazione, poggiata su isolatori elastomerici, oscilla liberamente in controfase rispetto alla struttura esistente, grazie alla differenza di massa delle due parti, generando quindi uno smorzamento che permetterĂ  alla struttura esistente di diminuire gli spostamenti e di conseguenza eventuali danni strutturali.

Il consolidamento antisismico è anche l’occasione di intervenire dal punto di vista architettonico sull’involucro della struttura esistente, ridisegnando le facciate con nuovi materiali e valorizzando gli spazi donando luce naturale.

  • 2018.03 | TMD, istruzioni per l'uso
  • studente/iTrombetti Carlotta
  • Relatore/i
  • Lavorato Davide
  • Correlatore/i
  • Balzanetti Stefano, Di Mario Alessandro
  • Corso di laurea
  • LM Progettazione Architettonica
  • Disciplina
  • Progettazione Strutturale
  • Data
  • 07/03/2018
  • Anno accademico
  • 2016-2017
  • Voto
  • 110/110 e lode