Obiettivo della proposta progettuale è quello di riuscire a ricondurre i complessi tracciati storici ad una chiara struttura narrativa che restituisca l’identità del luogo ed esalti le tracce archeologiche, sintesi materiche del tempo.

L’interpretazione dello spazio nella sua vasta complessità morfologica rappresenta il vero e proprio passo progettuale e determina fortemente l’intervento architettonico rendendolo coerente con un paesaggio in continuo divenire.

L’idea forte alla base della nostra proposta è certamente l’evocazione di alcune scelte del passato: la terrazza sulla città, le linee guida del tracciato delle Terme di Traiano, gli orientamenti della Domus Aurea. La tesi, in rapporto con la teoria archeologica, mira al recupero del frammento, al recupero di una tettonica, al recupero di una fragilità, eco del suo tempo, che il progetto esalta e invita a perseguire e sviluppare in futuro.

La finalità è dunque la valorizzazione del presente attraverso la definizione di alcune immagini che hanno caratterizzato l’area nel corso della sua storia e che permangono nella consapevolezza collettiva al di là delle trasformazioni urbanistiche e delle reinvenzioni che derivano da alcune erronee interpretazioni.

  • 2018.12 | Il parco archeologico del Colle Oppio
  • studente/iAngelini Francesca, Casacchia Piero
  • Relatore/i
  • Franciosini Luigi
  • Correlatore/i
  • Corso di laurea
  • Architettura - progettazione architettonica
  • Disciplina
  • progettazione architettonica
  • Data
  • 20/12/2018
  • Anno accademico
  • 2017-2018
  • Voto
  • 110/110 e lode