L’estuario del Tejo caratterizza l’area metropolitana di Lisbona. Il porto √® parte integrante e fondamentale della citt√† che nella sua storia ha guardato molto oltremare. √ą un vasto territorio lungo il fiume in continua trasformazione e ora investito da una profonda riconversione post-industriale. La tesi vuole affiancarsi a numerosi progetti di riqualificazione gi√† in corso di studio e attuazione. Il sito preso in esame ad Alg√©s si estende tra le colline e una costa di circa 2km, mal collegato con la citt√† soprattutto per la presenza di una strada ad alto scorrimento e di una ferrovia, ma anche dismesso e mal utilizzato. Come tutta Lisbona, soffre di alluvioni e d’inondazioni dal mare. Il progetto di tesi vuole sfruttare queste criticit√† come un potenziale, utilizzando l’idro-morfologia del luogo per ottenere un sistema di parchi inondabili, in modo da rallentare la discesa delle acque nella zona collinare, con modifiche micro-territoriali e bacini idrici; dall’altro, con la realizzazione a valle di un ampio parco umido che utilizzi le acque in eccesso e che funga da barriera rispetto alla marea. Il parco costituisce il fulcro di una riattivazione urbana che comprende anche spiagge artificiali, aree sportive, percorsi pedonali e ciclabili, edifici di ristoro e un porticciolo. Interventi su scala territoriale e paesaggistica ricuciono i collegamenti con la citt√† e aprono nuovi accessi. Nel suo complesso, l’intervento trasforma sensibilmente il profilo occidentale della citt√†.

  • 2013.11 | Confluenze: storia, geomorfologia e paesaggio nel Waterfront di Lisbona (Alg√©s)
  • studente/iPandolfi Giulia
  • Relatore/i
  • Ghio Francesco
  • Correlatore/i
  • Nunes Ferreira Jo√£o, Cianci Maria Grazia
  • Corso di laurea
  • architettura - progettazione urbana
  • Disciplina
  • paesaggio
  • Data
  • 28/11/2013
  • Anno accademico
  • 2012-2013
  • Voto
  • 110/110 e lode