La tesi si basa su attento studio del territorio di San Venanzo in provincia di Terni, con particolare riferimento all’area del monte Peglia ed al suo paesaggio, inteso come un complesso mosaico le cui tessere sono costituite dagli elementi naturali, sociali ed economici. Il “mosaico paesistico” derivante da questa lettura integrata del Paesaggio, nel quale l’ambiente naturale è il substrato sul quale la cultura antropica agisce, si configura come una realtà ampia e complessa, soprattutto rispetto all’accezione riduttiva di “naturalità”, che solitamente viene data alle aree parco sul territorio nazionale. L’obiettivo dell’intervento è quello di avviare un processo di recupero e di valorizzazione dell’identità culturale e delle potenzialità di questi luoghi, caratterizzati da ampie aree boscate e dalla presenza di una fitta rete di casali ex mezzadrili. La frazione di Ospedaletto, trovandosi al centro del Parco ed all’intersezione tra l’asse viario principale e l’asse dei casali riattivati, viene investita di un nuovo valore strategico. Pertanto si prevede la riqualificazione degli spazi pubblici e l’inserimento di un edificio polifunzionale. Questo offrirà uno spazio coperto polivalente ed accoglierà sia una struttura turistico ricettiva del tipo ostello della gioventù sia un polo di ricerca con attività didattico museali, a servizio del Parco Rurale del Paesaggio da istituire.

  • 2013.11 | Spazi pubblici ed edificio polifunzionale nel nuovo Parco del Paesaggio Rurale di San Venanzo
  • studente/iLuzzi Dario
  • Relatore/i
  • Metta Annalisa
  • Correlatore/i
  • Acito Massimo
  • Corso di laurea
  • architettura - progettazione architettonica
  • Disciplina
  • progettazione architettonica
  • Data
  • 28/11/2013
  • Anno accademico
  • 2012-2013
  • Voto
  • 109/110