Restauro di Palazzo Santacroce a San Gemini

Link identifier archive #link-archive-thumb-soap-99898
Restauro di Palazzo Santacroce a San Gemini
Venerdì 18 giugno 2021 è stato presentato ufficialmente il restauro e recupero funzionale a destinazione ricettiva di Palazzo Santacroce a San Gemini (TR), promosso dal Comune e da un'impresa locale del laterizio. Nel quadro della "Convenzione Quadro" stipulata tra il Dipartimento di Architettura dell'Università Roma Tre e il Comune di San Gemini, la lettura critico-documentaria del palazzo nelle sue componenti architettoniche e decorative, coordinata dal prof. Saverio Sturm, è stata condotta grazie all'assegnazione di borse di studio dedicate a giovani ricercatori di Roma Tre e della "Sapienza".
 
La dimora nobiliare, realizzata dal principe Scipione Publicola Santacroce tra 1727 e 1734 sul margine delle mura urbiche, costituisce un perno del rinnovamento barocco del piccolo centro feudale, e ospita un importante ciclo di affreschi ispirati alla Gerusalemme Liberata di Torquato Tasso, per la prima volta restituito a un'approfondita analisi critica, significativo tassello della diffusa cultura artistica umbra del primo Settecento.
Link identifier #identifier__53038-1Link identifier #identifier__152960-2Link identifier #identifier__100232-3Link identifier #identifier__77427-4