Ripopolamento di trentatré giovani ululoni appenninici, specie minacciata

Link identifier archive #link-archive-thumb-soap-43853
Ripopolamento di trentatré giovani ululoni appenninici, specie minacciata
Sono stati allevati al Bioparco di Roma i trentatré giovani ululoni appenninici che ora sono liberi. Si tratta di rari rospi dal ventre giallo e nero a rischio di estinzione rilasciati il 29 settembre 2021 nella Riserva Naturale Monti Navegna e Cervia, a Rieti.
Questa specie di rospo (Bombina pachypus) è classificata dall'Link identifier #identifier__29952-1Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN) come 'minacciata'. L'origine del nome deriva dal particolare verso, simile a un tenue ululato, che emette per richiamare le femmine, inoltre, quando si avvicinano i predatori produce sostanze disgustose dal forte odore di aglio e inarca la schiena, mostrando la pancia per allontanarli.
L'operazione di ripopolamento è stata possibile grazie alla collaborazione fra la Riserva Navegna e Cervia, il Dipartimento Scienze dell'Università Roma Tre e la Fondazione Bioparco di Roma.
Del Dipartimento di Scienze si sono occupati del progetto, il prof. Marco Alberto Bologna e il dott. Leonardo Vignoli, zoologi.
 
Qui di seguito, la rassegna stampa del progetto:
Link identifier #identifier__114869-2L’Arca di Noè – TG 5 del 7 novembre 2021
Link identifier #identifier__158424-3Adnkronos del 29 settembre 2021
Link identifier #identifier__56484-4Agenzia Nova del 29 settembre 2021
 Link identifier #identifier__167809-5Il Messaggero – Rieti del 29 settembre 2021
Link identifier #identifier__133617-6Il gazzettino del 29 settembre 2021
Link identifier #identifier__42337-7Radio colonnaLink identifier #identifier__125087-8 del 29 settembre 2021
Link identifier #identifier__189199-9Radio Bau del 29 settembre 2021
 
Siti
Link identifier #identifier__127171-1Link identifier #identifier__54945-2Link identifier #identifier__138691-3Link identifier #identifier__14888-4