Il Dipartimento di Ingegneria a supporto dell’Agenzia “Roma Servizi per la Mobilità” di Roma Capitale per il contenimento della diffusione del COVID-19.

Link identifier archive #link-archive-thumb-soap-16867
Il Dipartimento di Ingegneria a supporto dell’Agenzia “Roma Servizi per la Mobilità” di Roma Capitale per il contenimento della diffusione del COVID-19.
Il nostro Dipartimento continua a fornire supporto con le proprie competenze per il contenimento della diffusione del COVID-19.
Tra le collaborazioni più recenti vi segnaliamo il supporto che stiamo fornendo all'Agenzia “Roma Servizi per la Mobilità” di Roma Capitale.

Roma risponde bene e con rigore alle disposizioni del Governo. E così i flussi di traffico sulle strade si riducono a valori che sono circa un quarto di quelli del mese di febbraio.” Dichiara il professor Ernesto Cipriani del Dipartimento di Ingegneria dell’Università Roma Tre.
 
Dal confronto giornaliero si registra come da mercoledì 5 marzo il decremento sia stato continuo con percentuali che vanno dal:
-15% del 9 marzo
-67% del 16 marzo
-75% del 23 marzo e confermato anche per il 30 marzo
 
Le sezioni che presentano le maggiori flessioni sono via C. Colombo all’altezza del Canale della Lingua e Via Togliatti con una diminuzione di oltre il 90%.
 
Anche nel confronto con agosto 2019 (mese in cui tradizionalmente si registra il minor traffico) si riscontra una riduzione di circa il 25%.
 
Il Dipartimento di Ingegneria dell’Università Roma Tre sta supportando Roma Servizi per la Mobilità per l’analisi degli impatti sulla mobilità prodotti dalle misure adottate dalle Istituzioni per contenere la diffusione del virus denominato COVID-19.
 
La collaborazione si inquadra nell'ambito del Protocollo di Intesa che le tre Università romane (Sapienza, Tor Vergata e Roma Tre) hanno siglato con Roma Capitale a Luglio 2019.
 
Le attività sono focalizzate su due principali linee di azione:
  • il monitoraggio dell’efficacia delle attuali misure di contenimento della mobilità, e quindi della diffusione del virus, nella fase di chiusura delle attività (lockdown);
  • la messa a punto di strumenti di supporto all’Amministrazione per il mantenimento del corretto distanziamento sociale durante le prossime fasi di riavvio del sistema di mobilità conseguente alla ripresa delle attività (reboot). 
In particolare, il Laboratorio di Ingegneria dei Sistemi di Trasporto (LIST) del dipartimento sta elaborando quotidianamente i dati delle tracce lasciate da:
  • Dispositivi Bluetooth: l’Agenzia Roma Servizi per la Mobilità ha dislocato nella città alcune antenne in grado di intercettare i segnali Bluetooth di pedoni e veicoli
  • Veicoli FCD: veicoli, sia autovetture private sia mezzi commerciali, dotati di dispositivi di geo-localizzazione che, muovendosi su tutto il territorio comunale, rilasciano informazioni sul loro posizionamento; queste informazioni costituiscono i cosiddetti dati di tipo FCD (Floating Car Data) 
I risultati completi di queste elaborazioni sono consultabili al sito Link identifier #identifier__72360-1https://romamobilita.it/it/covid-19-impatto-sulla-mobilita.
Link identifier #identifier__147073-1Link identifier #identifier__74703-2Link identifier #identifier__187938-3Link identifier #identifier__34341-4