Dottorato di ricerca Architettura Città Paesaggio

Corso di dottorato attivato nell’a.a. 2022/2023

Coordinatore: prof.ssa Anna Laura Palazzo
Vice coordinatore: prof.ssa Milena Farina

Oggetto di studio e di ricerca del Dottorato è la morfologia, i processi e gli stati della città, intesa come interazione tra forme spaziali e relazioni materiali, ambientali, culturali e sociali.
Obiettivo generale del Dottorato è formare ricercatori in grado di misurarsi con la complessità delle sfide globali che coinvolgono e attendono i territori nella dimensione locale, urbana e metropolitana, anche con riferimento agli obiettivi fissati dall’Agenda 2030 riguardo alle tematiche dell’inclusione sociale e delle transizioni ecologica e digitale.
Gli ambiti disciplinari di riferimento del Dottorato sono: Tecnologia dell’architettura (ICAR/12), Composizione architettonica e urbana (ICAR/14), Architettura del paesaggio (ICAR/15), Disegno (ICAR/17), Restauro (ICAR/19), Urbanistica (ICAR/21), Estimo (ICAR/22).
Il Dottorato dispone di un’ampia rete di collaborazioni nazionali e internazionali con istituti di ricerca, università e pubbliche amministrazioni. La composizione multidisciplinare del Collegio concorre a fornire metodi e strumenti operativi per costruire nuove competenze orientate a: leggere, interpretare e rappresentare con consapevolezza i cambiamenti in atto; prefigurare possibili scenari per lo sviluppo di comunità sostenibili; affrontare i temi posti dai processi di trasformazione di edifici, citta e territori nella loro dimensione multiscalare; intervenire strategicamente e progettualmente anche mediante forme di ricerca applicata.

Il Dottorato forma alla ricerca e al pensiero critico e costruisce professionalità scientifiche nei seguenti ambiti teorici e applicativi:

  • studi urbani, progettazione urbanistica e territoriale, valutazione di politiche, piani e programmi, governance collaborativa;
  • progettazione architettonica, urbana e del paesaggio;
  • tecnologie per il progetto di architettura e di rigenerazione urbana;
  • integrazione dell’innovazione tecnologica con l’innovazione socio- territoriale, educativa e culturale anche in riferimento ai nuovi ambienti digitali e alle arti civiche;
  • innovazioni digitali per la conoscenza e la divulgazione del patrimonio architettonico e paesaggistico;
  • sviluppo di politiche ambientali e transizione verso energie rinnovabili;
  • comprensione, valutazione e previsione degli impatti del cambiamento climatico su ambienti naturali e costruiti.
Link identifier #identifier__18383-1Link identifier #identifier__7701-2Link identifier #identifier__83128-3Link identifier #identifier__4809-4
Pamela Moretto 31 Agosto 2022