Dottorato di ricerca in Paesaggi della città contemporanea. Politiche, tecniche e studi visuali

Coordinatore: Prof.ssa Anna Laura Palazzo


Oggetto di studio e di ricerca del Dottorato in Paesaggi della Città  Contemporanea è la città, intesa come un insieme di relazioni materiali e sociali, di forme spaziali e di forme comunicative.

Il dottorato si pone come obiettivo la produzione di studi e ricerche avanzati sulla lettura inventiva dei fenomeni urbani e territoriali; sulla progettazione dell’architettura e del paesaggio per la città contemporanea.

Pone particolare attenzione allo sviluppo e all’interpretazione dei dispositivi della visione, delle relative produzioni, a cominciare dal cinema e nelle sue declinazioni attuali della riproducibilità  tecnica.

Il suo scopo è formare ricercatori che possano decifrare e comprendere gli spazi della città nelle loro manifestazioni più attuali; prefigurare scenari e processi di trasformazione; intervenire operativamente nel vivo delle trasformazioni che riguardano città e paesaggi.
In particolare il Dottorato intende costruire professionalità nei seguenti ambiti, tanto teorici quanto applicativi, anche mediante forme di ricerca-azione:

  • progettazione e valutazione di politiche, piani e programmi territoriali;
  • progettazione architettonica e paesaggistica e costruzione dello spazio urbano;
  • innovazione tecnologica per il progetto di architettura e di rigenerazione urbana;
  • analisi e sviluppo delle produzioni cinematografiche, mediali e spettacolari;
  • analisi e sviluppo di contenuti per le reti di nuova generazione.

Il Dottorato si articola in due curricula:

Architetture dei paesaggi urbani

Il curriculum mette a fuoco tre ambiti tematici principali, che riguardano gli strumenti teorici e operativi che concorrono alla costruzione dei paesaggi della città contemporanea:

  • studi urbani;
  • progetto dello spazio urbano;
  • architettura, rigenerazione urbana, innovazione tecnologica.

Cinema e cultura visuale

Il curriculum concerne in prospettiva interdisciplinare lo sviluppo delle culture visuali nel Novecento e nella contemporaneità, nei suoi rapporti con la cultura metropolitana e il paesaggio, in rapporto al cinema, allo spettacolo dal vivo, ai media audiovisivi, ai contenuti che transitano sulle reti di nuova generazione.

Link identifier #identifier__143771-1Link identifier #identifier__20150-2Link identifier #identifier__145203-3Link identifier #identifier__130709-4
Pamela Moretto 23 Giugno 2020